Pene Curvo

Nel vasto spettro della salute sessuale maschile, un aspetto che spesso suscita curiosità e talvolta preoccupazione è la variabilità nella curvatura del pene.

Cos’è il Pene curvo?

Il pene curvo è una condizione in cui il pene presenta una curvatura evidente durante l’erezione.

È importante distinguere tra una curvatura naturale, che molti uomini hanno senza alcun impatto sulla funzionalità o salute, e una curvatura che può indicare condizioni patologiche.

A cosa è dovuta l’incurvatura del pene?

Le cause del pene curvo possono essere essenzialmente di 2 tipi: 

  • Congenite: il pene durante lo sviluppo puberale ha una crescita asimmetrica che ne causa la curvatura;
  • Acquisite: traumi o Malattia di La Peyronie (malattia infiammatoria cronica che indice formazione di tessuto fibroso a livello del pene). Spesso queste condizioni si possono accompagnare anche a deficit erettile.

Dott. Nicola Laruccia

Medico chirurgo specializzato nel trattamento del pene curvo

Vuoi prenotare una visita?
Se desideri un appuntamento in privato o presso le strutture convenzionate di Firenze, Prato, Figline Valdarno (FI) o Conversano (BA), compila il modulo online selezionando la sede più vicina a te.

Richiedi un appuntamento

Come capire se si ha il pene storto?

Riconoscere un pene storto richiede un’autovalutazione: se il pene eretto appare inizialmente dritto o presenta leggermente una deviazione generalmente non c’è da allarmarsi. 

Se durante l’erezione si nota una curvatura che causa dolore, disagio, o difficoltà durante i rapporti sessuali o  la curvatura si sviluppa improvvisamente o si aggrava nel tempo è consigliabile consultare un medico andrologo.

Cosa succede se hai il pene curvo?

Mentre molti uomini con una leggera curvatura peniena non sperimentano alcuna difficoltà, una curvatura più pronunciata può portare a complicazioni. 

Queste possono includere dolore durante l’erezione o il rapporto sessuale, difficoltà o incapacità di avere rapporti sessuali, ansia o stress emotivo legati all’aspetto fisico o alla funzionalità sessuale.

Come curare l’incurvamento del pene?

Il trattamento dell’incurvamento del pene varia in base alla causa e alla gravità della condizione. Le opzioni di trattamento possono includere:

1. Farmaci: l’utilizzo di farmaci o integratori negli ultimi anni è stato pian piano abbandonato non avendo alcun ruolo nel ridurre la curvatura o migliorare l’andamento clinico della patologia;

2. Terapie non chirurgiche: comprende l’applicazione di onde d’urto a bassa intensità a livello della placca e del tessuto erettile per accelerare la scomparsa del dolore e migliorare la vascolarizzazione del tessuto. Queste si possono associare a infiltrazioni intraplacca di acido ialuronico per raggiungere il medesimo scopo e ridurre la curvatura. 

Le infiltrazioni di collagenasi (enzimi estratti da un batterio chiamato Clostridium) mirano invece a rendere più malleabile il tessuto cicatriziale e ridurre pertanto la curvartura. Tuttavia si possono sperimentare effetti collaterali come ematomi e più raramente rottura dei corpi cavernosi. 

3. Intervento chirurgico: nei casi più gravi,ovvero nelle curvature che impediscono la penetrazione  può essere necessario un intervento chirurgico correttivo ovvero la cosidetta corporoplastica. 

Solitamente nelle curvature congenite si procede ad una corporoplastica semplice che consiste nell’applicare dei punti a livello del lato lungo. 

In altri casi può essere necessario effettuare una chirurgia di placca in cui si va ad incidere il lato corto. 

È fondamentale discutere con un medico le opzioni più adatte alla propria situazione specifica. È importante affrontare qualsiasi preoccupazione con un professionista sanitario qualificato, che può fornire una diagnosi accurata e consigliare il percorso di trattamento più appropriato.

La conoscenza e la comprensione di questa condizione sono fondamentali per gestire efficacemente qualsiasi impatto sulla salute e sul benessere.

Vuoi prenotare una visita?

Chiama per prendere un appuntamento