Andrologia

L’andrologo si occupa della prevenzione e del trattamento delle patologie legate alla sfera sessuale e riproduttiva dell’uomo in qualsiasi fascia d’età.

Quali disturbi cura l’andrologo?

Malattie sessualmente trasmissibili

Infertilità

Eiaculazione precoce

Ipogonadismo

Quando rivolgersi ad un andrologo?

Per mantenere l’apparato genitale e riproduttivo in salute anche in assenza di sintomi, patologie o difetti congeniti, sarebbe ideale fare un check up almeno una volta all’anno. I controlli periodici permettono di monitorare lo stato di salute dell’apparato riproduttivo in ogni età.

In presenza di sintomi come per esempio sangue nello sperma, disfunzioni sessuali, ingrossamento dei testicoli, fastidio ai genitali è consigliato prenotare una visita al più presto con un medico andrologo.

Visita andrologica: in cosa consiste

Per prima cosa il medico conduce un’anamnesi accurata attraverso un colloquio con il paziente. Durante questa conversazione si informa sullo stile di vita del paziente, livello di attività fisica, eventuali patologie a carattere ereditario, vita lavorativa, consumo di alcool, fumo, alimentazione.

Dopo il medico procede con l’esame fisico durante il quale lo specialista valuta in generale tutto il corpo. Successivamente inizia l’esame obiettivo settoriale durante il quale il medico esamina forma, dimensioni e aspetto degli organi genitali.